Mara Nemela nuova direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco

Il Consiglio d’Amministrazione della Fondazione Dolomiti UNESCO ha nominato all’unanimità Mara Nemela come nuova direttrice, che vanta una lunga esperienza professionale nell’ambito della gestione e del coordinamento del territorio e dei suoi attori.

Classe 1975, Mara Nemela è nata a Bolzano e vive a Canazei, in Val di Fassa. Si è laureata in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio all’Università di Trento nel 2001. Dipendente della Provincia autonoma di Trento, il suo attuale incarico è quello di responsabile dei Servizi Tecnici e Urbanistici del Comun General de Fascia. Dal 2012 è membro della Commissione per la pianificazione territoriale e il paesaggio. Ha contribuito a costituire la Rete di Riserve della Val di Fassa, ente gestore del Patrimonio Mondiale Dolomiti UNESCO della parte trentina della Marmolada e del Catinaccio.

Al bando di selezione, pubblicato in seguito alle dimissioni di Marcella Morandini che aveva diretto la Fondazione per sette anni, hanno partecipato più di 40 candidati da tutta Italia e dall’estero, in particolare da tutto l’arco alpino, a riprova del riconoscimento del ruolo della Fondazione a livello internazionale.

La riunione del CDA che ha portato alla nomina di Mara Nemela, come atto conclusivo del percorso di selezione, si è svolta il 3 maggio a Palazzo Piloni, sede dell’Amministrazione Provinciale di Belluno.

“Alla dott.ssa Mara Nemela un augurio sincero di buon lavoro – ha commentato il presidente Mario Tonina – le sfide per la gestione sinergica del Patrimonio Mondiale sono complesse e sappiamo che la nuova direttrice potrà contare sulla collaborazione di una squadra impegnata, motivata, competente e professionale nel solco del percorso tracciato dalla dott.ssa Morandini”.

Alla nuova direttrice gli auguri di buon lavoro anche dall’Avisio e a Marcella Morandini analogo augurio per i suoi nuovi obiettivi professionali.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento