Marcialonga Cycling il 30 maggio

La Marcialonga Cycling Craft torna in scena il prossimo 30 maggio. Ad accompagnarla quest’anno ci sarà un ospite – o meglio, un evento – d’eccezione. Da pochi giorni è stato, infatti, svelato il percorso del Giro d’Italia e le indiscrezioni che davano una partenza in territorio fassano sono state confermate. (Ne abbiamo parlato qui)

La 17.a tappa della corsa rosa, che si correrà pochi giorni prima della granfondo, prenderà il via da Canazei e terminerà a Sega di Ala dopo aver attraversato, nella prima parte del percorso, Moena e Predazzo, luoghi simbolo della ‘Cycling Craft’, ma anche del Giro d’Italia. La Fata delle Dolomiti ha, infatti, ospitato per cinque volte la partenza di una tappa, mentre in altre due occasioni è stata teatro d’arrivo. Anche Predazzo, quartier generale di Marcialonga, è stata più volte interessata dal transito della carovana rosa, ultima delle quali nel 2019 appena prima della scalata di Passo Rolle.

Il merito della presenza e del passaggio di una manifestazione così importante è sicuramente dovuto all’orografia del territorio trentino ricco di salite e passi alpini che hanno fatto la storia di questo sport. Non a caso, quattro di questi mitici valichi sono stati inseriti anche nella Cycling Craft. I concorrenti della Marcialonga su due ruote, infatti, affronteranno i passi Costalunga, Pampeago (dove torneranno alla mente le gesta eroiche di Pantani e Tonkov del 1998), San Pellegrino e Valles.  

Per iscriversi alla Marcialonga Craft c’è ancora tempo: la quota è fissata a 38 euro fino al 2 aprile, poi aumenterà. Il programma dettagliato, per via del Covid, verrà confermato a ridosso dell’evento.

Foto: Newspower

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento