Marcialonga e Miss Italia alla ricerca della nuova “Figlia del Sol”

Inizia a luglio la ricerca per la nuova “Figlia del Sol”, la principessa sportiva che sarà l’ambasciatrice di Marcialonga nelle sue tre discipline. Per il 50° anniversario della ski-marathon, unica nel suo genere e apprezzata dai fondisti di tutto il mondo, il solido comitato vuole lasciare tutti a bocca aperta. “Chi si ferma è perduto” recitava il comico Totò, e Marcialonga quest’anno apre le porte alle giovani ragazze di tutto il Trentino-Alto Adige che, in veste di Soreghina 2023, vogliono promuovere il territorio, lo sport a 360° e i valori positivi che ne derivano. 

A gestire l’arduo compito la conduttrice trentina Sonia Leonardi, titolare dell’agenzia SoleoShow, a capo del concorso di Miss Italia regionale. La prima fascia di Miss Soreghina verrà assegnata il 24 luglio a Pieve Tesino, dopodiché si susseguiranno altre tre date, il 26 luglio a Canazei, il 30 luglio a Pinzolo e il 10 agosto a Scena (BZ), prima della finale di Moena prevista il 13 agosto. Potranno ambire al titolo di Soreghina 2023 non solo le quattro ragazze vincitrici della fascia di Miss Soreghina, ma anche le candidate che vorranno partecipare alla serata finale, al di fuori del concorso di Miss Italia. 

L’ex Soreghina, Silvia Zorzi di Panchià, lascia lo scettro dopo un anno carico di emozioni a fianco di Marcialonga: “Questa esperienza è stata incredibile. Ho conosciuto tantissime persone, tutte diverse tra loro ma con una cosa in comune: l’amore per lo sport! Mi sono sentita subito parte di tutto quello che riguarda Marcialonga e porterò questo bel ricordo nel cuore per sempre! Il momento in cui mi sono emozionata di più in assoluto, in cui ho provato l’adrenalina dei partecipanti e dove ho sentito le gambe tremare, sono stati gli attimi che hanno preceduto il via della gara invernale. La tensione, la gioia, la concentrazione, la foga, il countdown, tutto l’insieme ha reso quel momento pazzesco, anche per chi non indossava gli sci come me. Devo dire che oltre all’adrenalina e alla gara in sé, Marcialonga mi ha dato molto di più, per esempio un bicchiere di vino in compagnia del Team San Zeno di Montagna per festeggiare l’ultimo arrivato, o le risate regalate da un bambino che alla partenza, mentre lo speaker chiamava tutti i concorrenti allo start, è sfrecciato via con la sua biciclettina ignaro di tutti e tutto”. La solare Silvia, sempre con il sorriso stampato sul volto, ha un consiglio per la futura “Figlia del Sol”: “Alla prossima Soreghina, oltre a suggerire di indossare dei calzettoni pesanti alla ski-marathon, dico di aprirsi, di essere sé stessa, di non avere paura di fare figuracce e soprattutto di divertirsi!”. 

La Magnifica Comunità di Fiemme donerà alla vincitrice l’ambita fascia e il gioiello simbolo dell’ente, mentre ITAS Assicurazioni offrirà un premio in denaro. Ragazze di tutto il Trentino-Alto Adige, fatevi avanti!

Info: www.marcialonga.it

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento