Marcialonga, fiemmesi i migliori degli italiani

La Marcialonga 2021 ha parlato svedese, ma tra gli italiani i fiemmesi hanno regalato grandi soddisfazioni. Primo tra gli Azzurri a tagliare il traguardo di Cavalese è stato, infatti, il predazzano Mauro Brigadoi del Team Sottozero (24°), mentre tra le donne la prima italiana è stata la fondista del Centro Sportivo Esercito Ilenia Defrancesco di Masi di Cavalese, arrivata diciottesima.

La neve arrivata nella notte ha scombinato i piani di molti big della 48.a Marcialonga, ma forse ha aumentato lo spettacolo sulle nevi delle Valli di Fiemme e Fassa. Gara maschile molto combattuta dalla partenza di Moena fino al termine, con la salita di Cascata a fare selezione sul nutrito gruppone che fin lì ha giocato di tattica, salvaguardando le preziose energie per i chilometri finali. A riportare la Svezia sul tetto della Marcialonga, dopo 10 anni di digiuno, ci ha pensato il giovane Emil Persson, mettendosi dietro Tord Asle Gjerdalen, mentre al terzo posto il sorprendente russo Ermil Vokuev. 

Gara combattuta anche tra le donne, con tre atlete nordiche a giocarsi il podio fino a pochi km dalla fine. A trionfare a Cavalese è stata la svedese Korsgren, precedendo la norvegese Fleten e, più distante, l’altra svedese Dahl.

Foto: Newspower

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento