Master Tour in versione social

Nell’attesa che cominci la stagione delle gare vere e proprie, il Team Futura ha ritenuto che l’esperienza accumulata durante l’estate con le gare internazionali virtuali di skiroll – alle quali hanno partecipato diversi atleti italiani – potesse essere utile per intraprendere un’iniziativa nostrana. È nata così l’idea di allestire delle sfide social sotto l’egida del Master Tour, circuito che per la prossima stagione rispetterà un anno di stop. “In questo momento pandemico con gare di fondo e di skiroll praticamente sparite dal panorama sportivo – afferma il Team Manager della società Andrea Buttaboni – abbiamo imitato le varie iniziative della scorsa estate dello skiroll virtuale, apportando alcuni ritocchi”.

Così, sfruttando la piattaforma Strava, è stato creato sul nuovo sito del Team Futura Trentino Alta Quota uno spazio dedicato (https://www.teamfutura.it/virtual-races) dove trovare le info, il regolamento, le iscrizioni e la classifica.

Inizialmente, nella fase di test, le adesioni sono aperte a tutti, ma in seguito sarà necessario essere iscritti al circuito per partecipare alla stagione virtuale del Master Tour. Un primo appuntamento è già in corso: lo scorso venerdì 20 novembre è stato dato il via a una gara virtuale di skiroll su 30 km in double poling, che si chiuderà lunedì 30. Si potranno effettuare varie sessioni, alla fine sarà tenuto valido il tempo migliore. A dicembre sarà inserita anche una prova in salita di skiroll e poi, avvicinandoci all’inverno, c’è l’intenzione di allestire un circuito virtuale di gare sugli sci con location e percorsi predefiniti. Le gare “test” saranno aperte sulla piattaforma Strava a chiunque vorrà aggregarsi al club Master Tour, voluto e creato 17 anni fa dal Team Futura. Il Master Tour così potrà celebrare virtualmente la propria 18.a stagione adeguandosi ai nuovi tempi social. Ci saranno ovviamente anche i premi. Per le due gare di skiroll saranno premiati il primo assoluto della categoria maschile e la prima della categoria femminile con materiale di abbigliamento tecnico. L’attività potrà essere svolta in luoghi a discrezione dell’atleta, purché il dislivello negativo non risulti superiore al dislivello positivo.

Foto: Newspower

Inserire testo dell’articolo.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento