Meno 1, (anzi No, Meno 0)
Ovvero il primo giorno del Festival (ma i film iniziano domani)

Nel nostro conto alla rovescia oggi siamo giunti a meno 1 avendo considerato che le proiezioni dei film in sala iniziano domani.
In realtà i riflettori sulla 69° edizione del Trento Filmfestival si accendono oggi, venerdì 8 maggio.
A inaugurare la manifestazione l’anteprima del corto animato “Mila” di Cinzia Angelini, disponibile sulla piattaforma online.

Il progetto, lungo dieci anni e che ha visto il coinvolgimento di un team internazionale di 350 volontari, sarà presentato in un evento speciale dalla regista e alcuni dei collaboratori in un incontro virtuale alle 21 sul sito e sui canali social del Festival.

Protagonisti della serata, accanto alla regista Cinzia Angelini, Valerio Oss, artista degli effetti visivi con importanti collaborazioni internazionali (tra cui Harry Potter and The Deathly Hallows, 127 Hours), il compositore Flavio Gargano, Valentina Martelli, Executive Producer del film. Modera l’incontro Piera Detassis, Presidente dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello.

Il film è patrocinato da UNICEF Italia. «Oggi più che mai abbiamo bisogno di comunicare ai bambini messaggi che contribuiscono a una loro positiva maturazione e allo sviluppo della consapevolezza, in particolare sui loro diritti» afferma Carmela Pace, Presidente di UNICEF Italia. «L’essenza di questo film è molto affine all’anima dell’UNICEF, soprattutto per i valori e i messaggi che promuove: resilienza, rispetto, fiducia, collaborazione, speranza. La storia di Mila è la storia di ognuno di noi perché ci viene tramandata dai nostri nonni; perché, purtroppo, ancora oggi è la dura realtà di milioni di bambini in diverse aree nel mondo. Penso ai bambini in Siria, in Etiopia, in Yemen, penso alla guerra contro il COVID-19 di cui i bambini, in tutto il mondo, sono coloro che ne hanno risentito maggiormente le conseguenze. Siamo felici, come UNICEF Italia, di far parte di questo progetto, perché la storia di Mila ci ricorda che quando la guerra finisce, qualsiasi essa sia, rifiorisce la vita».

Mila è molto più di un film: è il frutto dello sforzo, lungo ben dieci anni, di un team internazionale di 350 volontari e artisti da più di 35 Paesi e prodotto con il sostegno, tra gli altri, di Trentino Film Commission e della Fondazione Cassa Rurale di Trento.
Alle 18.00 l’inaugurazione ufficiale con Benvenuti alla 69. edizione. Interverranno il Presidente del Trento Film Festival Mauro Leveghi, la direttrice Luana Bisesti e Sergio Fant, responsabile del programma cinematografico, che converseranno assieme al direttore del quotidiano L’Adige Alberto Faustini. L’incontro sarà trasmesso in diretta sul sito e sul canale Youtube del Festival.

 

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento