Roger mcguinn it’s alright ma

Capelli lunghi, le Comuni, la scelta di essere liberi.  In Easy Rider tutto ciò è ben tratteggiato. Questa libertà è fumo negli occhi per una America rurale e profondamente razzista.  Quasi inaspettatamente tutto esploderà, alla fine del film, in tutta la sua drammaticità. 

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento