Osservare significa meditare

Presso il Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme è possibile visitare, tutti i giorni (martedì escluso) dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.30, la mostra dedicata al pittore zaratino Josè Anders (1902 – 1967) un’artista dalla storia tormentata che ebbe un legame particolarmente intenso con la nostra valle, a seguito di alcune vicende esistenziali che dalla lontana Zara lo portarono a stabilirsi a Varena e poi a Cavalese in qualità di rifugiato. L’esposizione, che si sviluppa intorno al nucleo di opere conservate presso il deposito della Magnifica Comunità, presenta una notevole varietà di soggetti che rappresentano alcune delle tematiche più care all’artista: periferie, paesaggi urbani, figure umane, cavalli, alberi e ritratti. Queste opere, accompagnate dai disegni eseguiti durante la prigionia, e da una serie di linografie di carattere simbolico-visionario, ci testimoniano il conflitto interiore dell’artista alle prese con i ricordi della guerra e della prigionia in Germania.

Per quattro domeniche, a partire dall’8 gennaio alle ore 17, è in programma l’iniziativa “Osservare significa meditare”, un dialogo attorno alle opere di Josè Anders. I partecipanti saranno accompagnati, attraverso alcuni esercizi che stimoleranno un’osservazione dettagliata del quadro, alla scoperta di alcuni quadri del pittore. Un evento intimo dedicato a far emergere personali osservazioni, riflessioni e racconti sui soggetti rappresentati dall’artista.

Prenotazione obbligatoria allo 0462.340812, info@palazzomagnifica.eu
Ingresso gratuito.

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento