Ottimo risultato per Giada Delugan ai Mondiali Juniores di Planica

Ai Mondiali Juniores di sci nordico che si stanno svolgendo a Planica in Slovenia questa mattina un risultato eccellente per la giovane combinatista di Ziano di Fiemme tesserata con la Dolomitica di Predazzo. Dopo il salto di gara della prima fase Giada era al 16° posto della classifica intermedia con un ritardo di 1’23” dalla leader la norvegese Ingrid Laate.

Nella seconda prova quella del fondo ha cercato di interpretare al meglio il percorso facendo segnare anche l’ undicesimo tempo parziale della prova, recuperando anche alcune posizioni nella classifica fino ad arrivare ad un più che onorevole 11° posto finale a 1’13”3 dalla finlandese Minja Korhonen che si aggiudica la medaglia d’oro e che per la prova di fondo era partita dal nr. 4 con un ritardo di 39” dalla leader provvisoria, realizzando un buon quinto tempo parziale sugli sci stretti.

Dorigoni

Medaglia d’argento per la americana Alexa Brabec che chiude con 1”5 di ritardo dopo essere partiva con il nr. 10 e 1’08” di ritardo ma che nel fondo realizza il miglior tempo di giornata 14’18”2 sui 5 km. Medaglia di bronzo per la germanica Ronja Loh, già terza dopo la prova intermedia del salto e che chiude la sua gara con 11” di ritardo dalla vincitrice. Alla fine della gara soltanto 5a la norvegese Ingrid Laate con 33”9 di ritardo.

Giada è anche la prima atleta italiana della classifica finale di questa giornata, 14° posto finale a 1’26”5 per Greta Pinzani – Sci Cai Monti Lussari (partita dalla 23a posizione dopo il salto e che realizza il nono tempo parziale sul fondo), 17a Anna Senoner – Sc Gardena (partita dalla settima posizione intermedia) e 25° posto per Ludovica Del Bianco – Sci Cai Monti Lussari che era già al ventiseiesimo posto intermedio.

Arredamenti Depal

Nel pomeriggio si è svolta anche la gara maschile dove l’oro è andata all’ austriaco Paul Walcher, argento per il germanico Tristan Sommerfeldt e bronzo per il norvegese Jens Dahlseide Kvamme. Per l’Italia un onorevole 13° posto con il gardenese Manuel Senoner, 29° posto finale per il gialloverde dolomitica Eros Consolati e purtroppo risulta fra gli squalificati nella prova del fondo Bryan Venturini per violazione della procedura di partenza. (dopo in salto si trovava in 43a posizione con 2’52” di ritardo parziale.

Expert f.lli Tomaselli
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email