Otto autori alla 3a edizione di Cavalese Giallo & Noir

Cavalese si tinge nuovamente di giallo con la terza edizione della rassegna Cavalese Giallo & Noir che vedrà la partecipazione di alcuni tra gli autori di gialli e noir più importanti del panorama italiano.
In programma sei appuntamenti e otto autori, con il ritorno a Cavalese anche di Carlo Lucarelli.

La rassegna è promossa dalla Biblioteca comunale e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Cavalese, con la direzione artistica dello scrittore Paolo Roversi, ideatore e direttore artistico del noto NebbiaGialla Suzzara noir festival, con il sostegno dell’APT Fiemme e Cembra.

La kermesse letteraria prenderà il via martedì 16 luglio alle ore 18.00 con Gabriella Genisi con “Giochi di ruolo” – Marsilio per poi proseguire, ogni venerdì, con Enrico Pandiani, autore di “Naufragio” – Rizzoli, Cristina Aicardi e Ferdinando Pastori che hanno scritto a quattro mani “Tutta colpa di Chopin” – Laurana editrice,  Rosa Teruzzi , per il secondo anno a Cavalese Giallo&noir e Paolo Roversi, fondatore della rassegna. Concluderanno Carlo Lucarelli che presenterà “Nero come il terrore: storia dell’omicidio nel Medioevo” (coautore Massimo Picozzi)Solferino editore e Licia Troisi la regina italiana del fantasy con il libro “La luce delle stelle” edito da Marsilio.

Fassa Coop

Ogni incontro vedrà la partecipazione di autori di primo piano nel panorama letterario italiano che presenteranno i loro ultimi romanzi, introdotti da Paolo Roversi, nella cornice di Piazza Italia a Cavalese. Tutti gli appuntamenti sono alle ore 18.00, in caso di maltempo si terranno presso la Sala del Lettore del PalaFiemme.

Catinaccio Rosengarten

La rassegna di incontri con l’autore sarà l’occasione per conoscere meglio un genere letterario che, ormai da anni, sta scalando le classifiche di vendita dei libri e per regalare ai cittadini e ai turisti di Cavalese un’estate all’insegna della suspense.

Gli incontri sono ad ingresso libero e gratuito.

Immobiliare Scorpion
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento