Percorsi di istruzione nei Paesi dell’Unione Europea: approvati i criteri per la concessione dei voucher

La Giunta provinciale ha approvato oggi, su proposta dell’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli, l’Avviso rivolto agli studenti del secondo anno dei licei quadriennali trentini o del terzo anno dei percorsi d’istruzione secondaria di secondo grado che intendono frequentare un periodo di studio, annuale o parziale, nei Paesi dell’Unione europea o nel Regno Unito, in corrispondenza dell’anno scolastico 2023/2024.

L’intervento costituisce attuazione del Programma Fondo sociale europeo 2021-2027 della Provincia Autonoma di Trento. I voucher sono cofinanziati dall’Unione Europea – Fondo sociale europeo, dallo Stato italiano e dalla Provincia autonoma di Trento. La spesa programmata per l’iniziativa è pari ad euro 500.000,00 per un numero indicativo di 75 voucher. L’Avviso è scaricabile: dal sito https://fse.provincia.tn.it – opportunità per le persone – Interventi nell’ambito del Piano Trentino Trilingue – opportunità per studenti e dal sito www.vivoscuola.it

Sono ammessi all’iniziativa gli studenti che sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • frequentanti nel corrente anno scolastico 2022/2023 la classe seconda dei licei quadriennali trentini o la classe terza dei percorsi di istruzione secondaria di secondo grado in istituti scolastici italiani;
  • di età non superiore ai 20 anni compiuti;
  • residenti o domiciliati in Provincia di Trento (lo studente domiciliato deve frequentare un Istituto scolastico trentino);
  • appartenenti, a livello di condizione economica, ad un nucleo familiare con indicatore ICEF 2022risultante dalla “Domanda Unica”inferiore a 0,60.

L’erogazione del voucher assegnato è comunque vincolata alla conclusione dell’anno scolastico 2022/2023 senza carenze formative.

Il percorso d’istruzione all’estero deve svolgersipresso un’istituzione scolastica con sede in un Paese dell’Unione Europea o nel Regno Unito. Per l’organizzazione del percorso scolastico lo studente può adottare modalità libere, quali, a titolo esemplificativo, l’adesione a proposte di mobilità studentesca promosse dall’istituzione scolastica di provenienza, l’iscrizione a programmi all’estero attuati da enti, associazioni, agenzie operanti nel settore della mobilità studentesca, la progettazione autonoma del percorso con ricerca personale della scuola estera e della soluzione di alloggio. La durata del percorso d’istruzione può essere annuale (minimo 240 giorni) o parziale (minimo 110 giorni).

La domanda di adesione all’iniziativa dovrà essere presentata dalleore 9.00 di martedì 17 gennaio 2023 alle ore 13.00 di venerdì 17 febbraio 2023 mediante procedura informatica utilizzando SPID Sistema Pubblico di Identità Digitale. Con apposita determinazione sarà approvata la graduatoria delle domande ammesse, redatta secondo il valore crescente dell’indicatore ICEF 2022 di cui alla “Domanda Unica” e saranno assegnati i relativi voucher.

Per informazioni è possibile contattare la Struttura Multifunzionale Territoriale Ad Personam (800 163 870 – adpersonam.fse@provincia.tn.it).

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento