Piazza e Kessler da record al Sellaronda Ultra Trail

Il gardenese Georg Piazza ribadisce che la DoloMyths Run Sellaronda Ultra Trail è la gara che più di ogni altra gli appartiene. Dopo aver vinto le edizioni del 2014 e del 2016 ha messo il proprio sigillo anche nella sfida post Covid-19, permettendosi pure il lusso di stabilire il nuovo record della competizione con il tempo di 5h58”54. Una prestazione straordinaria, considerando che sul percorso di 61,2 km con 3.378 metri di dislivello per la prima volta è stato abbattuto il muro delle 6 ore, migliorando il precedente primato con partenza e arrivo a Canazei di addirittura 35 minuti e 41 secondi e sicuramente stimolata anche dalla verve dei due rivali, il valdostano Davide Cheraz e il trentino Gil Pintarelli, che hanno impresso subito un ritmo elevato. Un terzetto che ha combattuto spalla a spalla fino sul tratto conclusivo della salita a Porta Vescovo, dove Piazza ha messo la freccia, staccando gli avversari. Sul traguardo di Canazei Davide Cheraz ha accusato un ritardo di 6’40”, Gil Pintarelli di 11’22”.
Nuovo record anche al femminile, grazie alla meranese Julia Kessler, capace di dominare con autorità la gara dal primo all’ultimo chilometro, senza mai essere impensierita dalle avversarie. Così sul traguardo di Canazei ha chiuso, dopo 61,2 km, con il tempo di 7h19’04”, che è migliore della prestazione fatta registrare nel 2016 dalla badiota Anna Pedevilla, ma sul tracciato con partenza e arrivo da Colfosco. Secondo posto, con un ritardo di 29’9″ secondi, per la trevigiana Cristiana Follador, vincitrice nel 2018, che dalla discesa verso Selva Gardena ha recuperato due posizioni, mentre il terzo gradino del podio è stato appannaggio della veronese Camilla Spagnol, giunta a 37’23”. Quarta Elena Gallina, quinta Francesca Perrone.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento