Pittin sfiora l’impresa

L’Italia ha sperato fino all’ultimo di vedere Alessandro Pittin sul podio oggi a Lago di Tesero. L’atleta che possiamo ormai definire di casa ha davvero lottato dall’inizio alla fine per le posizioni di testa, dimostrando di sentirsi a proprio agio a combattere con Riiber e compagni. Allo sprint ha chiuso quinto a soli  0’’7 dal vincitore. 

Oggi l’ultima giornata di Coppa del Mondo di combinata nordica in Val di Fiemme è stata davvero spettacolare con la seconda Individual Gundersen HS104/ 10 km nel giro di tre giorni, col vichingo Riiber a bissare il successo di venerdì, ma soprattutto ad allungare in Coppa del Mondo (560p.) su Geiger (371p.). Gara che stamattina ha preso il via alle 10 sotto un cielo plumbeo allo stadio Dal Ben di Predazzo e che ha visto distacchi molto contenuti con venti atleti racchiusi in 40’’ a giocarsi la vittoria, tra cui anche l’azzurro Alessandro Pittin, artefice della settima prestazione della mattinata. 

Al Centro del Fondo di Lago di Tesero la gara è stata tattica fin dal primo giro. Un continuo batti e ribatti, con i più forti a controllarsi a vicenda e con ogni tentativo tarpato immediatamente. Lo sprint finale ha visto tre atleti giocarsi la vittoria: primo ancora Jarl Magnus Riiber, ma questa volta non è stato semplice. Alle spalle, o meglio a lato del norvegese, la formidabile coppia tedesca immortalata dal photofinish. Riiber ha vinto per uno sci, Frenzel secondo per mezza scarpetta, Geiger terzo.

Foto: Newspower

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento