Pochi giorni alla Ginkgo Staffetten, ecco i “veterani” che ritorneranno

Le iscrizioni alla 10.a Ginkgo Stafetten, con la 6.a Ultra Ginkgo e la 2.a Mini Ginkgo, si sono chiuse e la lista degli atleti non lascia dubbi: non sarà un tranquillo sabato pomeriggio a Castello-Molina di Fiemme viste le “forze in gara”.

Quest’anno la gara podistica trentina si corre in maniera diversa, solo tre frazioni anziché cinque, con distanze di 5.5K, 3.9K e 8.9K e sarà nuovamente una bella sfida tra fondisti e biathleti.

In questa edizione è particolarmente affollata la griglia della Ultra Ginkgo, che somma le tre frazioni per un totale di 18,3 km. Non potevano mancare i due duellanti dello scorso anno, e finiti nell’ordine, Simone Daprà e Matteo Vecchietti, fondista il primo, runner il secondo. A sfidare i due protagonisti 2021 ci saranno soprattutto Simone Varesco e Roberto Gabrielli.

Per la staffetta maschile si ripresentano tre pericolosi fondisti, Giacomo Gabrielli con Paolo Fanton e Davide Comai. Fanton lo scorso anno faceva parte della staffetta vincente al maschile, Gabrielli della Mix, e quando le forze si sommano… sono guai per i rivali.

Tra i maschi occhio al Team Cornacci di Tesero con Stefano Mich, Nicolò Zorzi e Stefano Gardener, con quest’ultimo che sta raccogliendo risultati molto più interessanti nella corsa che nello sci di fondo. Potrebbero inserirsi nella lotta i giovani del Team Talent di Robinson Trentino Giacomo Varesco, Iacopo Mezzacasa e Thomas Rinner.

Al femminile ritroveremo due delle cinque lagarine vincenti lo scorso anno, Sara Baroni e Claudia Andrighettoni, con la new entry Michela Cerzani in seconda frazione. Da tenere d’occhio anche il terzetto con Sara Sommavilla, Katia Tavernar e l’infaticabile Roberta Tarter.

Sempre vivace la categoria “Mix” che vede la presenza di Pietro Dutto (ex biathleta ed ottimo granfondista su strada) in gara con Giulia Dallio e Davide Parisi. Tutta da scoprire la ‘Degasperi Family’ con il triathleta predazzano Alessandro Degasperi in compagnia della moglie e fisioterapista Federica Gismondi e del figlio Luca. Triathleti ma anche biathleti in gara, con il terzetto delle Fiamme Oro junior Elia Zeni, Fabiana Carpella e Thomas Daziano, ed una seconda squadra con Paolo Barale, Carlotta Gautero e Michele Carollo.

E se in gara ci saranno scintille… nessun problema, saranno al via anche due staffette dei Vigili del Fuoco di Castello con Massimo Cristellon, Roberto Guarracino e Nicola Morandini, quindi una seconda con Samuel Rizzoli, Pier Enrico Busin e Daniele Cavada.

I tre percorsi si snodano alla periferia di Castello di Fiemme, con start e finish di ciascuna frazione nella piazza centrale di Castello di Fiemme. Tracciati in gran parte su sterrato, tutti ondulati e con scorci davvero da selfie sulla Val di Fiemme. Possono partecipare sia atleti tesserati che semplici appassionati, un’opportunità da non perdere.

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento