Poliziotti in e-bike sui sentieri della val di Fassa

Avviso ai biker che scorazzano sui sentieri della valle di Fassa. Da oggi potrete incontrare anche lì i poliziotti in sella ad una mountain bike, ovviamente elettrica, come da tempo si incontrano sulle piste da sci, oltrechè sulle strade. Dopo automobili, jeep, cavalli, moto, sci, motoslitte (e quant’altro non ci sovviene al momento) i mezzi solitamente utilizzati dalla Polizia di Stato sulla terraferma, da quest’estate si aggiungeranno anche, almeno per la val di Fassa i poliziotti in bicicletta.

E’ stato infatti sottoscritto presso la sede del Centro di addestramento alpino della Polizia di Stato di Moena, un protocollo di intesa, dal questore di Trento, Alberto Francini, e dal procurador del Comun General de Fascia, in rappresentanza delle amministrazioni comunali della val di Fassa, Giuseppe Detomas, assieme ai rappresentanti dell’Apt locale, per la sorveglianza dei territori di montagna, lungo i sentieri, e nel contesto di rifugi e impianti di risalita dolomitici durante la stagione estiva.

In base all’accordo, la Questura di Trento si occuperà di assicurare un servizio di controllo del territorio avvalendosi di personale in possesso di qualifiche specifiche per l’intervento in montagna, proveniente dal Centro di addestramento alpino di Moena. Per favorire gli spostamenti, ove possibile, verranno prevalentemente utilizzate biciclette e-bike con colori istituzionali.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento