Predazzo: benvenuti nell’età adulta

L’aula magna del municipio di Predazzo si è riempita ieri, giovedì 30 dicembre, dei colori e dell’allegria dei coscritti del 2003. L’Amministrazione comunale ha infatti voluto onorare quella che è ormai diventata una vera e propria tradizione di fine dicembre: l’incontro con i neomaggiorenni, che quest’anno sono 49, 25 maschi e 24 femmine. A loro sono state consegnate una copia della Costituzione italiana e una chiavetta USB personalizzata contenente, oltre alla legge fondamentale dello Stato, anche lo Statuto comunale e quello di Autonomia.

Erano presenti la sindaca Maria Bosin, il vicesindaco Giovanni Aderenti, l’assessore Giuseppe Facchini, la consigliera con delega alle politiche giovanili Katia Bettin, il consigliere Paolo Preti, e i rappresentanti del gruppo di Predazzo della sezione ADVSP (Associazione Donatori Volontari Sangue e Plasma).

“Abbiamo voluto condividere con voi questo saluto qui in municipio, in quella che è la casa di tutti. Il nostro augurio è che, guidati da punti di riferimento sani e forti, riusciate a realizzare le vostre aspettative e le vostre aspirazioni, senza sottrarvi alla fatica, perché è solo con l’impegno che si ottengono i migliori risultati”, ha detto Bosin a ragazzi e ragazze.

Dopo gli interventi degli amministratori comunali, Sergio e Marco Brigadoi hanno illustrato l’attività dei donatori di sangue, “un’occasione per contare”, mostrando il video realizzato alcuni anni fa sull’importanza del mettersi a servizio degli altri: “La nostra società è impregnata di volontariato: trovate il modo di dare il vostro contributo”.

Il tradizionale appuntamento di fine anno vuole essere un momento informale di incontro e saluto: il benvenuto nella vita adulta ai neomaggiorenni e l’augurio per un futuro che sia sereno e ricco di soddisfazioni, ma anche da cittadini attivi e responsabili che si sentono parte di una comunità.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento