Prosegue a Predazzo il percorso di Ecologia integrale

Proseguono mercoledì 22 novembre presso la Sala Consiliare del Municipio di Predazzo dalle ore 20.00 alle ore 22.00, gli incontri del “percorso di Ecologia integrale” in programma a Predazzo dall’8 al 24 novembre, che si articola in 6 incontri, quelli che un tempo l’Acat definiva scuola di ecologia familiare.

“L’ecologia integrale è un modo di vedere la vita – afferma uno dei promotori il sott. Claudio Zorzi – intesa in tutte le sue forme, uomo, animali, piante, la biosfera insomma, come relazione per mantenersi in equilibrio. Come ci insegnano le encicliche di Papa Francesco è un percorso in cui nessuno può fare a meno degli altri e in cui nessuno è un’isola”.

I sei incontri formativi sono guidati dallo stesso dott. Zorzi, da Loredana Giacomuzzi e da Nicoletta Delpero, e affrontano tematiche che vanno dalla gestione delle fragilità individuali alle dinamiche di relazione e crescita personale, dalla cura dell’ambiente all’’accoglienza, ma con un approccio decisamente innovativo. Ciascun tema è collegato a proverbi e luoghi comuni che spesso si contraddicono e sollecitano comunque la discussione, facilitata dal lavoro a piccoli gruppi che segue la presentazione del tema e che precede la restituzione finale con la sintesi del lavoro di gruppo.

Gli incontri hanno registrato finora un’ottima partecipazione che è libera e aperta a tutti.

Fassa Coop

Il tema dell’incontro di mercoledì 22 è “Le relazioni, la crescita e maturazione, e il Club”, considerato come luogo di incontro per chi è in cerca di un cambiamento, sollecitati da due proverbi/domanda: “I panni sporchi si lavano in casa?” e “Chi fa da sé fa veramente per tre?”.

Il ciclo d’incontro si conclude venerdì 24 novembre con un appello a riconoscere che “Siamo ognuno responsabili di tutti”, un invito a contemplare l’interconnessione umana e la nostra responsabilità condivisa verso gli altri, alla luce della citazione biblica: dov’è tuo fratello? E Sono forse io responsabile di mio fratello?

In data da definire ci sarà anche un “convivium” conclusivo che si terrà presso la Casa Maria Immacolata.

L’iniziativa è finanziata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dalla Provincia di Trento ed è patrocinata dal Comune di Predazzo. Gli incontri sono aperti a tutti, con la promessa di essere un’occasione unica per arricchire la propria vita e quella della comunità.

Nella foto: uno dei primi incontri

Immobiliare Scorpion
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email