Quanto vale la vittoria al Tour de Ski?

8, 9 e 10 gennaio in Val di Fiemme. Lo sci di fondo con le ultime tre tappe del Tour de Ski elegge i quindicesimi re e regina: mass start di 10 e 15 km in classico il venerdì, sprint in classico il sabato e Final Climb mass start in skating domenica, il tutto fra lo stadio di Lago di Tesero e l’Alpe Cermis.

Fino al 2019, con l’ultima tappa pursuit, il primo a tagliare il traguardo sull’Alpe Cermis era il vincitore assoluto. Dal 2020 con la gara diventata mass start la suspense aumenta, occorre fare rapidamente il conteggio dei distacchi, tant’è che i norvegesi Krueger e Roethe lo scorso gennaio si sono presentati per primi al culmine della Final Climb, ma è stato il terzo, Bolshunov, a portarsi a casa un “sacco” di soldi. Sì perché la vittoria assoluta del Tour vale molto, per la 15.a edizione la cifra lievita a 68.000 franchi svizzeri, al cambio oltre 62.000 Euro sia al maschile che al femminile. Un gruzzolo che è solo una parte dell’intero montepremi del challenge, che su 8 giornate di gara assegna un totale di 672.000 franchi svizzeri (circa 620.000 euro).

Ma la grande sfida che culmina sull’Alpe Cermis dispensa pure una quantità di punti in grado di condizionare anche la Coppa del Mondo: il vincitore assoluto si porta a casa 400 punti, inoltre ciascuna tappa assegna anche punti (ridotti) per la Coppa. Si può dire senza ombra di smentita che le gare fiemmesi sono il clou della Coppa del Mondo e del Tour de Ski, successo certificato dal numero record di telespettatori documentati negli anni.

 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento