Riapre anche il Museo geologico di Predazzo

Il 5 e il 6 maggio 2021, dopo lunghi mesi di chiusure e attività solo online, il Museo delle Palafitte del Lago di Ledro e il Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo, sedi territoriali del MUSE, riaprono le porte. Da giugno, sarà possibile visitarli tutti i giorni.  

A distanza di una settimana dalla riapertura di MUSE – Museo delle Scienze e Palazzo delle Albere, anche il Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo è pronto a ripartire in tutta sicurezza con ingressi contingentati e visite su prenotazione.

Tra le sedi territoriali che compongono l’universo MUSE, la prima a riaccogliere i propri visitatori sarà il Museo delle Palafitte di Molina di Ledro: l’appuntamento è per domani mattina, mercoledì 5 maggio 2021, alle 9.

A Predazzo, il Museo Geologico delle Dolomiti, fondato nel lontano 1899, riapre giovedì 6 maggio 2021, con prenotazione telefonica obbligatoria (0462.500366) da effettuare entro il giorno precedente quello di visita. Il Museo sarà aperto dal giovedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, e a partire dal 13 giugno 2021 dal martedì alla domenica. Le visite, della durata di un’ora, si possono effettuare in autonomia. 

Tra le novità in arrivo, la collaborazione del museo con il Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme nella realizzazione della mostra “Le vie del turismo. Strada, ferrovia e accoglienza in Fiemme dal ‘700 ad oggi”, ospitata in entrambe le strutture museali, e un ricco palinsesto di spettacoli di teatro-scienza, laboratori “geologici” e trekking sul territorio.

Al via in questi giorni anche la campagna social #DolomitesMuseum, promossa dalla Rete dei Musei delle Dolomiti e dalla Fondazione Dolomiti UNESCO, di cui il Museo Geologico di Predazzo fa parte: cinque parole chiave e cinque settimane per raccontare le tue Dolomiti. Si parte con #WalkingTales, l’hashtag per celebrare il cammino in montagna e tutte le storie nascoste dei sentieri.

Per info e prenotazioni: 0462 500366 / museo.predazzo@muse.it / sito web

 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento