Riaprono i musei di Fiemme e Fassa

Dopo la forzata chiusura sancita dalle disposizioni per contrastare la diffusione del Coronavirus, riaprono anche i musei di Fiemme e Fassa. Il museo ladino di San Giovanni di Fassa, in Strada de la Pieif 7, è aperto dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19. Rispetto all’orario consueto apre il lunedì e chiude il sabato, essendo prevista dall’ultimo Dpcm la chiusura nei weekend. 

Si dovranno rispettare le misure di sicurezza previste. L’accesso al Museo è consentito fino al raggiungimento del numero massimo di 80 persone contemporaneamente. Anche il bookshop del Museo sarà aperto con tutte le novità editoriali uscite negli ultimi mesi, tra cui il Calendario Ladino 2021, Luli e i Colores, Mondo Ladino e tanto altro ancora.

La conservatrice del Museo Daniela Brovadan sta pensando ad organizzare delle visite guidate con un massimo di 10 persone. In questo periodo infatti la frequenza è piuttosto ridotta anche per l’assenza dei turisti. Nel 2020 – afferma – le visite sono diminuite di circa il 30/40%. Per contatti chiamare il n. 0462760182.

A Predazzo il Museo geologico delle Dolomiti, in piazza SS Apostoli, riapre mercoledì 19 con orario 10-12 e 16-18 da lunedì a venerdì. Un orario ridotto per consentire la gestione dei vari piani del museo con il personale a disposizione: Alessandro Daprà alla reception e Moreno Magno e Daniele Ferrari. Rosa Tapia e Anna Castellani hanno già avviato, in tempo di chiusura, una serie di attività online con le scuole che proseguiranno anche durante l’apertura del museo. Si tratta di laboratori seguiti dai ragazzi sulla Lim (la lavagna elettronica) collegati al tema della mostra temporanea “Ghiacciai: il futuro dei ghiacci perenni nelle nostre mani” inaugurata già la scorsa estate e rimasta in sonno in questi ultimi mesi. “Affrontiamo temi importanti, in particolare i ghiacciai come serbatoi dell’acqua, come fondamentale risorsa idrica” afferma Rosa Tapia, curatrice delle manifestazioni del museo, ma anche dei laboratori. La mostra presenta delle istantanee fotografiche che raccontano il mondo dei ghiacciai in tutte le sue sfaccettature: dalle dinamiche naturali che lo mantengono in equilibrio alle attività scientifiche che permettono di monitorare il suo stato di salute; dalle avventurose esplorazioni tra i ghiacci, ai miti legati ai luoghi più inospitali dell’ambiente montano. Per eventuali prenotazioni 0462/500366.

L’accesso ai musei è consentito nel rispetto delle disposizioni sanitarie ormai note: misurazione della temperatura corporea, distanziamento, sanificazione delle mani e mascherina.

Francesco Morandini

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento