Skiroll, Fiemme e Italia si confermano… mondiali

Ultime emozioni mondiali ieri in Val di Fiemme con la salita al Cermis a decidere le sorti della gara.

Primi a partire gli atleti della gara open, che ha visto trionfare il predazzano Mauro Brigadoi del Team SottoZero. Quinto, invece, Giacomo Gabrielli dell’Esercito.

Tra gli junior è stato il finanziere Elia Barb a vincere in solitaria (42’25”), qualificandosi così campione del mondo. Al femminile, oro per la Russia con una veloce Yuliya Astakhova che ha messo il proprio sigillo vincente dopo 51’7”.

Indubbio che le gare senior erano quelle col tenore più alto di adrenalina. Dopo una gara combattuta, braccia al cielo per la svedese Linn Sömskar e faccia “tirata” per la russa Nepryaeva che addirittura ha glissato il podio della flower ceremony. Coppa del Mondo alzata al cielo per la ceca Schützova, quarta di giornata. La fiemmese Ilenia Defrancesco si è piazzata nona.

Si sono viste scintille nella gara maschile senior: 15 i km di gara e tutti a far tattica. Vittoria per il russo Chervotki, ma Matteo Tanel, non sazio dell’oro di giovedì, ha conquistato il bronzo e, soprattutto, la Coppa del mondo.

Una giornata da ricordare anche per il predazzano Tommaso Dellagiacoma, quarto davanti al russo Dementiev, un piazzamento da mettere in bacheca.

L’Italia ha festeggiato anche come miglior nazione nella stagione di Coppa del Mondo: il CT Michel Rainer non può che essere felice.

Bilancio positivo per gli organizzatori fiemmesi, che danno l’appuntamento a gennaio con la Coppa del Mondo di fondo e quella di combinata nordica.

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento