Sport e beneficenza si incontrano al Triathlon Lago di Caldaro

Le giornate di sole e le temperature miti di questo periodo fanno gola agli sportivi che attendono con entusiasmo la 34.a edizione del Triathlon Lago di Caldaro di sabato 6 maggio, in Alto Adige, secondo in Italia per longevità. Il Lago di Caldaro è un paradiso per gli atleti multi-disciplina che il primo sabato di maggio dovranno affrontare nell’ordine una prova di nuoto (1.5 km), una di ciclismo (40 km) e una di corsa (10 km).

A poco più di due mesi dallo start della 34.a edizione, le iscrizioni procedono a gonfie vele con molti atleti già registrati provenienti da Italia, Germania, Svizzera, Austria e Olanda.

Dorigoni

Ad anticipare l’evento, venerdì 5 maggio, ci sarà l’iniziativa a scopo benefico ‘4h Charity Bike Challenge’: in sella alle Speedbike si pedalerà al tramonto direttamente sul molo del Lago di Caldaro e a scandire il ritmo dalle 18 alle 22 ci penserà DJ Klama. La manifestazione è aperta a sportivi e non, e tutti possono contribuire (con una donazione minima di 25 Euro) a sostenere l’Associazione ‘Il Sorriso’ fondata a Merano nel 2004 per aiutare le famiglie con bambini affetti da sindrome di Down.

Salteranno in sella delle vere stelle sportive: la bolzanina Tania Cagnotto, considerata la più grande tuffatrice italiana di sempre, vincitrice di due medaglie olimpiche, dieci mondiali e ben 29 medaglie europee, e la slittinista Andrea Vötter, la quale ha centrato da poco due medaglie di bronzo ai Mondiali di Oberhof nel doppio e nel doppio sprint assieme a Marion Oberhofer. Vötter vanta inoltre due ori europei ed ha vinto la Coppa del Mondo di specialità nel doppio sprint in questa stagione. Sarà presente pure il maratoneta Alfred Monsorno, conosciutissimo in regione e primo sudtirolese a correre, il 21 ottobre del 1979, la maratona più famosa del mondo, quella di New York.

Arredamenti Depal

Foto: Newspower

Expert f.lli Tomaselli
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email