Stadio del fondo, in appalto l’intervento per rimodellare le piste

Apac ha avviato la gara, tramite procedura negoziata ad invito, per l’intervento di adeguamento dello stadio del fondo a Lago di Tesero nella parte che riguarda le piste di sci nordico (unità funzionale 3). I lavori, che hanno un importo a base d’asta di 3.881.228,39 euro Iva esclusa, rientrano nelle opere olimpiche e paralimpiche di Milano-Cortina 2026.
La loro progettazione e realizzazione è affidata all’Agenzia provinciale per le opere pubbliche – Servizio Opere civili, che opera su delega del Comune di Tesero. Il progetto prevede la ridefinizione dei tracciati delle piste in questione e i relativi impianti di innevamento e illuminazione, nonché la realizzazione di una nuova opera di presa sull’Avisio a servizio dell’impianto di innevamento stesso.

Hella - We design cool shadows

L’avvio dei lavori è previsto per fine estate e la loro esecuzione è programmata in due fasi distinte: entro il prossimo inverno saranno eseguiti i lavori necessari alla rimodellazione dei tracciati, in modo da renderli disponibili all’uso per la prossima stagione invernale. Nella prossima primavera si procederà quindi con i lavori di adeguamento delle reti impiantistiche (impianto di innevamento, opera di presa, imp. illuminazione, rete dati e via dicendo). “Questo appalto, per il quale la Giunta ha approvato recentemente uno specifico finanziamento, consentirà di rimettere a nuovo in vista dei Giochi i tracciati del centro fiemmese che ospiterà le competizioni legate allo sci di fondo – precisa il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti -. Procede quindi il lavoro dedicato alle infrastrutture, in sinergia fra tutte le realtà coinvolte, per allestire secondo i migliori standard lo stadio del fondo di Tesero così come le altre strutture destinate alle gare”.

Cemin Sport

Obiettivo condiviso dalla vicepresidente e assessore allo sport Francesca Gerosa, che conferma “l’impegno del Trentino, in vista dell’appuntamento olimpico e paralimpico”: “Il nostro territorio si mette in gioco offrendo i suoi punti di forza: accoglienza, passione per lo sport, grandi capacità organizzative e strutture all’avanguardia che saranno fruibili da tutti anche dopo l’evento, costituendo un’eredità positiva del grande evento internazionale”.

Martino Vanzo
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email