Trento Film Festival, day by day – 9° giorno – la replica dei film premiati

Ad inaugurare l’ultima giornata del Trento Film Festival, alle 9.30 di domenica 7 maggio, l’evento organizzato da UISP in favore di una mobilità più green: Bicincittà 2023, con percorsi, escursioni e stand informativi dedicati al mondo della bicicletta che animeranno il quartiere Le Albere per tutta la giornata.
A partire dalle 10, negli spazi del Teatro comunale di Pergine Valsugana, andrà in scena il 4° concorso nazionale per cori maschili “Luigi Pigarelli”, con proclamazione dei vincitori e annessa cerimonia di premiazione, prevista alle ore 18.

Palazzo Roccabruna sarà teatro, alle 11, della presentazione di L’arte dell’essenziale. Un’escursione filosofica nelle terre alte, l’ultimo libro di Paolo Costa, edito da Bottega Errante.Camminando in montagna può capitare di chiedersi che cosa ci sia di così speciale in quello che si sta facendo, da dove venga la gioia che si prova malgrado la fatica, il sudore, il freddo o la pioggia. “L’arte dell’essenziale” si configura come un tentativo di distillare il senso autentico di questa esperienza comune a partire da alcune parole chiave.

Un altro libro, a misura di bambino, sarà presentato alle 16 negli spazi di T4Future, in Piazza Fiera. Trento. Un viaggio tra le mura del centro storico e curiosità mai svelate e una guida turistica per bambini da 0 a 12 anni, scritta da Greta Boldacchini e edita da Edizioni del Faro. La città e raccontata da Trudo e Tommolo, due personaggi fantastici che ci fanno percorrere tre diverse strade: quella storica, quella gastronomica e quella scientifica.

Sempre alle 16, ma nella cornice di Palazzo Roccabruna, verrà bissata la Cerimonia del caffè etiope, dopo il grande successo di lunedì, che ha visto l’evento completamente sold-out.

Alle 17.30, in Piazza Cesare Battisti, l’ultima possibilità per provare un Massaggio con le campane tibetane, pratica antica, armonica e vibrazionale, dai molteplici benefici psicofisici.

Alle 18.30, negli spazi di Le Garage Lab, terzo appuntamento con Prima c’erano le fate: a chiudere il cerchio ci penserà Laura Rositani, curatrice indipendente, presentando i risultati del percorso narrativo e artistico che a partire da leggende e mitologie legate al territorio alpino ha esplorato diverse modalità di scrittura e disegno per immaginare un nuovo racconto della montagna.

Chiuderà il festival l’ultimo appuntamento della rubrica Un’ora per acclimatarsi, alle 19 in Piazza Battisti. La parola a tre esperti del MUSE: l’erpetologo Luca Roner, l’ornitologa e scrittrice Chiara Bettega e la zoologa Francesca Roseo dialogheranno sul tema Come l’uomo sta cambiando gli animali. L’essere umano e infatti il protagonista indiscusso dei cambiamenti climatici in atto e questi stanno provocando, a cascata, innumerevoli effetti anche sul mondo animale: zecche e zanzare, ad esempio, sopravvivono anche ai climi più rigidi, perché così  rigidi non lo sono più. Spazio dunque ad una riflessione su come l’uomo sta modificando la vita e i comportamenti della fauna, senza nemmeno rendersene conto.

Nell’ultima giornata del Festival, saranno proiettati al Multisala Modena e al Supercinema Vittoria tutti i film premiati in questa 71esima edizione.

Programma completo su http://www.trentofestival.it/edizione-2023

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email