Tuffo nel passato – Gli architetti Sottsass senior e junior rigore, creatività e talento

Due personaggi che hanno straordinariamente segnato il mondo dell’architettura del Novecento, qualificandosi, attraverso una produzione artistica d’eccellenza, come protagonisti di una stagione destinata a rimanere scolpita nella storia contemporanea. Sono gli architetti Ettore Sottsass senior ed Ettore Sottsass junior, padre e figlio, le cui creazioni si possono ammirare in Italia e nel mondo e che hanno lasciato il segno del loro talento anche in Trentino e nelle valli di Fiemme e Fassa.

Ettore Sottsass senior è nato a Nave San Rocco il 2 aprile 1892, ha frequentato come apprendista alcune aziende edili in Trentino e in Tirolo per poi trasferirsi a Vienna nel 1912, concludendo gli studi alla scuola di Friedrich Ohmann, e rientrare quindi, dopo la prima guerra mondiale, in Trentino, dove ha avviato la professione di architetto, subito apprezzato per le sue intuizioni talentuose e innovative.

Numerose le opere progettate nelle nostre valli: la Casa di Riposo (1923), la stazione ferroviaria (1929), la Scuola Elementare (1951) di Predazzo, il Municipio e la Scuola Elementare di Varena (1926), l’edificio comunale e Scuola d’Arte di Canazei (1929), la Scuola d’Arte di Pozza (1942). Un’attività intensa, vissuta anche a Torino, in Piemonte, Lombardia, Toscana e Sardegna. Sempre all’insegna di una razionalità e di un dinamismo funzionale che hanno lasciato il segno.

Fassa Coop

L’architetto morirà prematuramente a Torino il 5 gennaio 1953. Negli anni Quaranta, ha collaborato con lui anche il figlio Ettore Sottsass junior, nato ad Innsbruck il 14 settembre 1917 ed al quale si deve una evoluzione architettonica innovativa e dinamica, nata prevalentemente dalla sua passione per il design e maturata attraverso nuove opere, ideate durante i suoi numerosi viaggi e realizzate, oltre che in Italia, in tutto il mondo, in Belgio, Giappone, Cina, India, Stati Uniti, con la scoperta di altre idee, altri linguaggi, nuove visioni e nuovi colori, legati anche alla realizzazione di oggetti in vetro, vasi e ceramiche che hanno completato la sua creatività di architetto.

Dorigoni

È stato uno dei fondatori del “Gruppo Menphis”, componente fondamentale della storia del design, e sono numerosi i premi ottenuti dalle massime istituzioni internazionali. Ettore Sottsass junior è morto a Milano il 31 dicembre 2017. Due autentici mostri sacri dell’architettura contemporanea, che hanno interpretato in maniera sublime un linguaggio tradizionale poi ulteriormente qualificato, mettendo a frutto il loro straordinario. talento. Conoscerli ed approfondire il loro messaggio artistico sarà un piacere ed una riscoperta per tutti.

Mario Felicetti

Immobiliare Scorpion
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento