Un puzzone per tutti i gusti e per ogni occasione

Venerdì 12 aprile, si è svolta la prima edizione di “Un Puzzone per tutti i gusti e per ogni occasione”, concorso organizzato dal Caseificio Sociale di Predazzo Moena e dedicato agli studenti delle terze del Centro di Formazione Professionale ENAIP Trentino di Tesero. La collaborazione è stata presentata lo scorso settembre in occasione del Festival del Puzzone ed ha l’intento di investire sulle nuove generazioni di ragazzi che entreranno nel mondo della ristorazione, confrontandosi in una competizione basata sulla materia prima, appunto il formaggio, fiore all’occhiello del territorio di Fiemme e Fassa.

Sono state nominate due giurie, una per la cucina guidata dallo chef Luciano Dassala, presidente dell’Associazione Cuochi di Fiemme, e una per la sala/bar, con il maitre Gianni Cassanelli, ex docente della scuola di Tione e maitre appartenente all’Associazione AMIRA e, insieme ai figli dei soci e collaboratori del caseificio, hanno potuto valutare le proposte gastronomiche e di beverage create dagli studenti. Per la competizione sono stati tenuti in considerazione il rispetto della normativa di sicurezza e HACCP, aspetto estetico, innovazione nella lavorazione della materia prima, gusto e abbinamento. Ogni studente ha avuto modo di mettersi in gioco e presentare un prodotto finito, frutto di un lungo lavoro di mesi in cui il caseificio ha messo a disposizione i suoi esperti che, con grande entusiasmo, hanno dedicato del tempo per far conoscere le caratteristiche organolettiche dei loro principali formaggi; dopo questa importante base di partenza, gli studenti hanno sperimentato nei rispettivi laboratori ricette, proposte di fingerfood e abbinamenti beverage fino ad arrivare al loro singolo risultato finale proposto per l’appunto in occasione di questo concorso.

Hella - We design cool shadows

Nonostante tutte le proposte siano state apprezzate, dopo un’attenta analisi da parte delle giurie, i risultati sono stati i seguenti:

per la cucina prima classificata Gloria Endrich, secondo classificato Armin Zanotelli e terzo classificato Davide Giacomuzzi;

mentre per la sala prima classificata Martinez Fortuna, secondo classificato Sebastian Pellegrin e terza classificata Melania Sommavilla.

Cemin Sport

La premiazione è avvenuta a conclusione della conviviale alla quale hanno partecipato anche i rappresentanti dei soci del caseificio, nonché molte personalità di spicco del territorio che hanno poi consegnato i premi in denaro ai ragazzi vincitori.

“E’ stato davvero un piacere per noi iniziare questa collaborazione con il Caseificio di Predazzo Moena e grande è stata la soddisfazione nel vedere l’impegno di tutti gli studenti di fronte alla sfida proposta. Questo è un bellissimo esempio di come il territorio possa collaborare con la scuola creando una rete che educa e forma le generazioni future. Chiaro che per fare questo serve un grosso investimento di tempo e risorse, qualità che in questo contesto sono emerse pienamente” così ha dichiarato il direttore della scuola alberghiera Dino Moser, ringraziando Mannucci e tutti i collaboratori del caseificio per la splendida opportunità data agli studenti.

Martino Vanzo
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email