Valle di Cembra, 15 milioni di investimenti

Ammontano a circa 15 milioni di euro gli investimenti provinciali messi in campo per migliorare l’infrastrutturazione viaria in valle di Cembra. Sei distinti interventi curati dal Servizio Opere stradali e ferroviarie della Provincia, alcuni rientranti tra quelli funzionali ai giochi olimpici 2026, che hanno l’obiettivo di mettere in sicurezza le arterie che conducono ed attraversano la valle, migliorandone al contempo la percorribilità di alcuni tratti. Anche gli investimenti infrastrutturali sul territorio sono stati al centro dell’incontro tra la giunta provinciale e quella del comune cembrano.

Come detto sono sei gli interventi che riguardano il territorio della Valle di Cembra e la viabilità in entrata e in uscita, cinque dei quali funzionali ad ospitare i giochi olimpici Milano Cortina 2026, per un valore complessivo di quasi 13 milioni euro, per la messa in sicurezza di diversi tratti della S.P. 71.

Hella - We design cool shadows

Sistemazione del “ponte dell’amicizia” sulla SP 101 (opera S-936) L’intervento, del valore complessivo di 2.150.000,00 euro e attualmente in fase di appalto e prossimo alla pubblicazione, si pone l’obiettivo di ripristinare le parti strutturali ammalorate del ponte sull’Avisio posto al km 2.537 della S.P.101 al fine di aumentarne la sicurezza ed ottenere un nuovo sistema strutturale adeguato anche da un punto di vista sismico.

Messa in sicurezza della S.P. 71 – UF1: Intervento n.1 al Km 31+850 circa (opera S-995/1 UF1) Si tratta di un intervento di quasi 1,4 milioni di euro (1.395.908,36 euro) nel territorio comunale di Castello-Molina di Fiemme che prevede di ridisegnare l’asse stradale aumentando il raggio di curvatura dagli attuali 25m fino a 50 m al fine di migliorarne la visibilità e la scorrevolezza. L’intervento prevede inoltre l’argomento verso valle della sede stradale.

Messa in sicurezza della S.P. 71 – UF2 intervento n.2 al km. 31+450 (opera S-995/2 UF2) L’intervento, del valore di quasi 1.5milioni di euro (1.497.669,72) consiste nell’aumento del raggio di una curva mediante la costruzione di un nuovo muro di controripa in posizione più arretrata verso monte rispetto all’esistente. L’opera consentirà di allargare la sede stradale e rettificare puntualmente il tracciato.

Messa in sicurezza della S.P. 71 – UF3 intervento n.3 al km 29+350 (opera S-995/3 UF3) I lavori (importo complessivo di poco meno di 4,3 milioni di euro) consistono nella rettifica ed allargamentodella S.P. 71 ed in particolare di una curva tramite la costruzione di un nuovo ponte che si collocherà più a valle rispetto a quello esistente. L’intervento consentirà di allargare la sede stradale e rettificare puntualmente il tracciato al fine di ottenere un miglioramento della sicurezza e della scorrevolezza.

Cemin Sport

Messa in sicurezza della S.P. 71 – UF4 Intervento n.4 dal km. 28+900 al km 29+300 (opera S-995/4 UF4) Anche in questo caso i lavori (per un importo complessivo pari a 1.745.031,83 euro) consentiranno la rettifica e l’allargamento del tratto stradale mediante la costruzione di un nuovo muro di controripa migliorando la scorrevolezza e la sicurezza della viabilità.

Messa in sicurezza della S.P. 71 – UF5 intervento n.5 al km 28+500 (opera S-995/5 UF5) L’intervento n.5 allargherà il raggio della curva posta al km 28+500 della S.P. 71 tramite la costruzione di un nuovo ponte più a valle rispetto all’esistente. L’opera consentirà di allargare la sede stradale e rettificare il tracciato.

Martino Vanzo
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email