Visitare Predazzo con il FAI

Anche Predazzo svela le sue bellezze storico artistiche in occasione delle Giornate Fai di Primavera 2021, l’evento dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico nazionale con 600 aperture in oltre 300 città in tutta Italia. Il comitato locale Fai Fiemme e Fassa propone per sabato 15 maggio, nel rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, una passeggiata nel centro storico di Predazzo alla scoperta degli affreschi e delle architetture tradizionali, ammirando quindi le facciate di antiche abitazioni come Casa Tinòl e Casa Calderoni, e della storia del paese e dei suoi masi attraverso aneddoti e curiosità, percorrendo per esempio Vicolo Canòpi, dove sorgevano le abitazioni dei minatori.

L’altra tappa del percorso sarà la chiesetta di San Nicolò, recentemente riportata alla sua originaria bellezza da un delicato lavoro di restauro. A guidare i partecipanti saranno la restauratrice Silvia Invernizzi, l’ex assessore alla Cultura Lucio Dellasega e il professor Ezio Gabrielli, insieme ad alcuni studenti delle scuole medie e de “La Rosa Bianca” che hanno aderito a progetti di cittadinanza attiva e conoscenza del territorio. Ai presenti, il Museo Geologico delle Dolomiti offrirà la possibilità di visitare gratuitamente le sue esposizioni.

“L’obiettivo del gruppo Fai Fiemme e Fassa è quello di promuovere e valorizzare le ricchezze artistiche, storiche e paesaggistiche delle due valli in un’ottica di collaborazione tra i due territori. Oltre all’appuntamento primaverile, aderiamo anche alla Giornata Fai d’Autunno ed è nostra intenzione instaurare rapporti di collaborazione con le amministrazioni locali per intervenire nel recupero del patrimonio a rischio”, spiega il capogruppo del Fai Fiemme e Fassa, Gabriele Valentini.

L’assessore alla Cultura del Comune di Predazzo, Giovanni Aderenti, a nome dell’Amministrazione e del paese, accoglie con piacere l’evento Fai di Primavera: “Spero vivamente che la popolazione sappia cogliere l’occasione per conoscere meglio il patrimonio storico-artistico di Predazzo, preziosa testimonianza del nostro passato che l’abitudine rischia di far passare inosservata. È invece importante che anche noi residenti impariamo a distinguere e valorizzare le bellezze del nostro paese, anche per saperlo promuovere ai nostri ospiti”.

Per partecipare è necessaria la prenotazione online dal sito https://faiprenotazioni.fondoambiente.it/. Sono disponibili tre orari (14.00, 14.15, 14.30), ognuno aperto a gruppi di massimo 15 persone. È richiesto un contributo minimo di 3 euro.  In piazza a Predazzo sarà anche possibile rinnovare o effettuare l’iscrizione al FAI. È previsto un prezzo scontato per i nuovi tesserati.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento